Recensione Cross Studio

In occasione di una collaborazione con la compagnia U_Nited, ho scattato presso Cross Studio e precisamente nella sala con ambientazione industrial. Si tratta di uno spazio enorme con molte sale, di certo non adatto a singoli fotoamatori che vogliono fare pratica dato il costo non proprio economico ma sicuramente proporzionato al valore aggiunto che da un simile posto e perfetto per tutti i professionisti in cerca di uno spazio multifunzionale, pulito, organizzato e molto versatile.

Luce naturale proveniente dalla grande finestra a destra

Infatti, ogni sala è dotata di un limbo bianco enorme, ben più pratico e agevole di un semplice foglio di carta, di ogni tipo di modificatore di luce, dalle vele nere per tagliare e creare contrasto, ai softbox ottagonali, rettangolari e così via. Ovviamente non mancano le luci continue e l’assistenza da parte del personale che si occuperà di preparare la sala e le attrezzature così come richieste. Inoltre, le sale hanno diversi sfondi preparati a seconda del tipo di ambientazione. Per esempio nella sala industrial sono presenti dei grossi finestroni, sfruttabili per foto a luce naturale, poltrone, scale, cubi in finto metallo e portoni futuristici. C’è da dire che in alcuni punti le prese al muro danno un po’ fastidio ma sono necessarie per permettere di coprire l’intera area con i flash e comunque rimangono qualcosa di facilmente risolvibile in post produzione o direttamente allo scatto, usando qualche accessorio per coprirle.

Il posto è abbastanza facile da raggiungere coi mezzi e in auto. La metropolitana più vicina è Romolo, ma c’è qualche minuto a piedi prima di poter arrivare. Se non ci si porta dietro molta attrezzatura (e in teoria non ce ne dovrebbe essere bisogno), non è molta strada ma sicuramente arrivare in auto o con l’autobus o il tram che si fermano più vicini è sicuramente meglio.

Il personale è molto preciso, professionale e d’esperienza, molto disponibile nella gestione degli spazi e flessibile nel caso si abbiano particolari esigenze. Il posto offre poi anche diversi servizi (a pagamento) aggiuntivi per coprire qualsiasi necessità. Infatti è facile chiedere qualsiasi tipo di collaborazione, dalle modelle ai make up artist.

Inclusi nel prezzo ci sono dei flash di categoria professionale (io ho usato dei Profoto), i modificatori di luce, stativi, riflettori e vari altri accessori. Non manca ovviamente lo spazio per i modelli e le modelle, con specchio e area trucco, ferro da stiro e tavoli ampi per il fotografo e tutta la sua attrezzatura.

La dimensione della sala permette di avere un controllo totale della luce e al tempo stesso di sfruttare, laddove siano presenti le finestre, anche la luce naturale. Gli spazi sono molto ampi e permettono di realizzare scatti sia di ritratto classico che foto anche di grandi gruppi in movimento.

In definitiva si tratta di uno degli studi più comodi e spaziosi in cui io abbia mai scattato. Sicuramente consigliato a chi a bisogno di tanto spazio e ha budget, un po’ meno a chi invece deve fare degli scatti più minimal in spazi ristretti.

I soggetti ritratti nelle foto di questo articolo sono i ragazzi delle accademie Moma.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditDigg thisEmail this to someone

Commenti

commento