Come sopravvivere all’ansia da prestazione (fotografica)

19/10/2016 Photography 0 Comments

Oggi siamo bombardati di fotografie da ogni punto. Facebook, instagram, snapchat e compagnia cantante ci propinano ogni giorno foto più o meno selezionate. Diventa quindi inevitabile trovarsi al confronto con tanti altri fotografi, alcuni bravi, altri meno, che produrranno immagini che qualche volta ci faranno sentire inadeguati o inferiori. Succede a tutti gli appassionati.

Questa sorta di ansia di raggiungere una qualità fotografica superiore di altri, spesso spinge verso la direzione sbagliata, per esempio la GAS (Gear Acquisition Syndrome) cioè quella fase in cui ci si ripete che le proprie foto non sono più belle solo perché ci manca l’obiettivo o la fotocamera all’ultimo grido.

Quando il confronto con la “concorrenza” comincia a fare rima con l’ansia di non essere all’altezza, ci sono alcune considerazioni che secondo me possono aiutare a rialzarsi e tornare a crescere e migliorare nella fotografia:

  • Ogni minuto speso a guardare i successi degli altri è tempo rubato a una foto che potevamo fare noi. Se non si è capaci di osservare al lavoro degli altri e farne solo stimolo costruttivo da mettere in pratica subito, allora è meglio non guardarlo del tutto. Allora se non ti senti all’altezza vai fuori e scatta. Nessuno vedrà le tue foto se non lo vorrai. Non perdere tempo su ciò che gli altri hanno in più, ma spendilo nel fare pratica e scoprire veramente chi sei come fotografo e qual è il tuo segno distintivo.
  • Una fotocamera migliore non farà foto migliori da sola. Quando Steve McCurry ha iniziato col digitale, la sua fotocamera non era capace di fare la metà delle cose delle entry level di oggi. Comprare una D5 non ti farà scattare come i grandi fotografi. Andare fuori e fare foto con la propria unica visione sarà l’unico modo per riuscirci. Metti da parte tutta la tua attrezzatura più avanzata e concentrati sulla composizione, il messaggio e il soggetto, e scatta foto con una compatta o uno smartphone.
  • In fotografia si migliora a piccoli passi. Se non conosci una tecnica studiala e provala. La fotografia e i suoi segreti sono un mondo vasto. Ci sarà sempre qualcuno più bravo di te in qualcosa quindi l’unica cosa veramente importante è cercare di essere ogni giorno migliori di se stessi il giorno prima.
  • Se pensi che le foto di qualcun altro siano migliori delle tue, magari è solo perché esse hanno un messaggio più forte in quel momento. La fotografia non è solo tecnica ma cuore e cultura, mente ed emozioni. Concentrati su cosa tu voglia fare con questo potente mezzo di comunicazione e fallo. Tu sei unico e hai molte storie da raccontare. Ogni tua emozione o sentimento può essere una foto spettacolare: devi solo cercarla prima di avere in mano la fotocamera.

Insomma, quando pensi di non essere all’altezza, hai solo due scelte: cedere e perdere così una passione che migliora la tua vita o tirare fuori la fotocamera e cominciare a scattare.

Sono sicuro che farai la scelta giusta, quindi: buona luce!

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditDigg thisEmail this to someone

Commenti

commento