Come migliorare il business usando i social network

Internet oggi è piena di social network che tutti i fotografi dovrebbero imparare a usare al meglio qualora desiderino migliorare la loro presenza e incrementare il proprio business. L’errore che commettono in tanti è quello di pensare che queste piattaforme siano solo un altro modo per pubblicare il proprio portfolio e farsi conoscere. In realtà ciascuna piattaforma può fare molto di più. In questo articolo vorrei esaminarne alcune e provare a dare qualche suggerimento su come utilizzarle meglio.

Leggi di più sul business della fotografia.

  • Instagram: questo social network è frequentato da quelli che potrebbero essere i tuoi potenziali clienti. Ciò che devi mostrare è quindi la tua capacità ma anche la tua raggiungibilità. Pertanto le cose fondamentali da fare sono: fare in modo che chi finisce sul tuo profilo capisca rapidamente dove operi e come possa raggiungerti, dare visibilità al tuo lavoro, far vedere che sei professionale ma al tempo stesso una persona normale. Per ottenere questi risultati è importante, per esempio, creare una pagina Facebook in modo da poterci associare il proprio account Instagram e avere accesso al pulsante “contatta”, oltre che scrivere una breve e concisa ma efficace descrizione di se stessi, per esempio “fotografo culinario a Milano”. Instagram è uno stream di foto, quindi ha un concetto diverso da quello di altri siti dove invece sono sempre ben ordinati e raggiungibili vari album fotografici. Pertanto è importante pubblicare con un certo livello di costanza e non “buttare” dentro il proprio portfolio. Instagram è il posto perfetto dove pubblicare i propri backstage, qualche foto che non è presente nel proprio sito o portfolio, ma soprattutto è un luogo dove bisogna cercare gli hashtag e le community relative al proprio business (per esempio il campionato di rugby per un fotografo di sport), interagire con la community e fare in modo che siano i soggetti fotografati a referenziare il fotografo. Per esempio se si è un fotografo di ritratto e si effettua un TF con una persona molto seguita su instagram, si otterrà un risultato di gran lunga migliore facendo in modo che quella persona, magari con 10k followers, pubblichi una foto dallo shooting indicando l’alias del fotografo sul social network anziché pubblicarne qualcuna sul proprio stream. Infatti i potenziali clienti saranno i followers della modella, non i tuoi followers che invece sono solo amici, parenti e gente che vuole solo guardare le tue foto.
  • 500px e Flickr: questi social network sono community di fotografi o comunque di persone che hanno competenze e capacità fotografiche. Molto difficilmente troverai clienti all’interno di questi luoghi a meno che non siano aziende o persone che cercano qualcosa di molto specifico. In ogni caso, la competizione in questi social è estremamente forte e di alto livello. Pertanto è consigliabile usare questi strumenti per partecipare a discussioni tecniche dove imparare nuove cose e ricevere critiche costruttive del proprio lavoro. Sono inoltre ottimi strumenti dove guardare i trend di mercato e di stile e dove poter trarre ispirazione. Curare questi social network in maniera corretta può essere oneroso, soprattutto se si ha già un sito, Facebook e Instagram e non si ha molto tempo a disposizione. Questi siti non possono essere la copia del proprio portfolio “solo per esserci”, altrimenti diventano quasi inutili.
  • Facebook e Google+: entrambi i social network sono generici, a diversi livelli, e possono permettere di raggiungere ottimi risultati in termini di business usando i meccanismi di advertising presenti. Infatti entrambi permettono di usare sistemi che vanno a scegliere un pubblico profilato secondo le nostre specifiche ed entrambi sono frequentati da tantissimi potenziali clienti. Il loro ruolo è quello di portare traffico verso il proprio sito o verso i propri contatti, in modo da farsi conoscere. Di conseguenza, sebbene possa essere utile avere una replica del proprio portfolio in un album, è di sicuro più importante pubblicare dei contenuti relativi al proprio business, per esempio le pagine di servizi, un link a un articolo di portfolio sul proprio sito e così via, e pubblicizzarlo verso reti di clienti. Allo stesso modo di Instagram, in questi social network, il miglior modo per aumentare il proprio business è quello di trovare gruppi di utenti che siano interessati ai tuoi prodotti, per esempio, un fotografo di matrimoni potrebbe andare a visitare i gruppi in cui utenti che sono in procinto di sposarsi si scambino opinioni su luoghi e servizi che dovranno usare per il loro matrimonio.

Scopri tutti i miei tutorial

Ovviamente quanto più si è presenti in vari social, tanto più si sarà visibili ma al tempo stesso anche lo sforzo per gestire tutto al meglio e in modo che non diventi un boomerang sarà proporzionale. In ogni caso è importante non mescolareil proprio lavoro e non essere troppo generalisti ma specializzarsi e mostrare solo il meglio del proprio settore (e.g. food). Il mio suggerimento spassionato è comunque di esserci sicuramente con un sito, anche semplice dove ci sia il sunto dei servizi, molto elegante e fruibile da tutti i dispositivi, su Instagram e su una pagina Facebook.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditDigg thisEmail this to someone

Commenti

commento