Home Studio Starter Kit

DISCLAIMER: Non sono in alcun modo sponsorizzato né intendo pubblicizzare i prodotti elencati. Questo articolo espone solo esempi di possibili acquisti autonomamente rintracciabili sui siti indicati.

Continua la miniserie relativa ai suggerimenti per gli acquisti. Nell’articolo di oggi parlerò del seguente kit: Home Studio Starter Kit

Budget: 4000€

Tipologia: Sebbene il budget sembri elevato, per costruire uno studio non bastano pochi euro e 4000 non sono tantissimi neppure per iniziare. Questo kit è rivolto soprattutto ai ritrattisti che vogliono avere un’attrezzatura completa per scattare nel salotto di casa propria, ottenendo risultati paragonabili a quelli di uno studio vero e proprio. Questo budget può essere considerato come un punto di partenza per chi, da zero, vorrebbe avviare un suo studio fotografico casalingo.

1600,00€ – Nikon D610: Sicuramente, per fotografare in studio e ottenere risultati degni di una rivista non si può lesinare sulla qualità, tuttavia con un budget così “limitato”, è necessario prendere in considerazione una reflex che darà sicuramente risultati professionali ma che rientra pur sempre nella fascia più base delle fotocamere a pieno formato. Per foto in studio, non è vietato l’uso di fotocamere con sensori più piccoli, ma diciamo che il full frame è caldamente suggerito. La Nikon D610 è un ottimo compromesso di qualità elevatissima e prezzo abbordabile.

https://www.amazon.it/Nikon-D610-Fotocamera-Digitale-Megapixel/dp/B00FPH2CQS/ref=sr_1_1

900,00€ – Tamron 24-70 VC per Nikon: Ciò su cui bisogna concentrarsi quando si compra un kit del genere è sicuramente l’obiettivo perché sarà ciò che in mezzo a tutto quanto ha più probabilità di essere ancora lo stesso anche quando lo studio avrà un valore di più di 50000 euro. Il Tamron 24-70 ha un’escursione che per il ritratto, su full frame, è ottimo e versatile, a un prezzo che è la metà del suo concorrente di marca Nikon. Questo Tamron non ha nulla da invidiare ai suoi concorrenti. Il 24-70 è la base, ma per ritrattistica in studio si possono valutare, successivamente o con budget leggermente più alti, anche un 85 F/1.8, un 70-200 F/2.8 o un 105mm.

https://www.amazon.it/Tamron-SP-AF-Obiettivo-Luminosità/dp/B007VAZB10/ref=sr_1_1

250,00€ – Treppiede: considerando che dovrà reggere circa 2500 euro di attrezzatura, di sicuro non vorrai usare un treppiedi da 20 euro. Un buon treppiedi dotato di una testa che sia in grado di reggere tranquillamente 5Kg è d’obbligo. Non serve spendere troppo, ma nemmeno troppo poco.

https://www.amazon.it/Manfrotto-MT190GOA4TB-Treppiedi-Alluminio-Fotografia/dp/B01M58DZY8/ref=sr_1_2

50€ – Staffe e ombrelli: sebbene il prezzo sembri veramente basso, per iniziare non servono grandissimi accessori a parte la fotocamera e le luci. Su Amazon o su Ebay si trovano tantissime offerte di “starter kit” che includono un paio di staffe e degli ombrelli che servono per le strategie di illuminazione più comuni e diffuse. In ogni caso questi kit sono un ottimo punto di partenza se si sa con cosa accoppiarli.

https://www.amazon.it/Neewer-Orientabili-Ombrello-Riflettori-600EX-RT/dp/B01GHEXIEW/ref=sr_1_1

200,00€ – flash da studio: con una cifra del genere si possono acquistare due flash da studio Godox da 300Watt/s. Si tratta di flash cinesi di qualità media ma che fanno il loro dovere, dotati di luce guida e di una buona uniformità di luce. Per iniziare sono assolutamente perfetti considerando che se ne comprano 2 a meno della metà di un singolo flash professionale.

https://www.amazon.it/Godox-Stroboscopica-Intelligente-300SDI-Fotografico/dp/B00LLXRZGC/ref=sr_1_1

130,00€ – trigger per flash: I trigger della Yongnuo sono affidabilissimi e si sono guadagnati velocemente la fama di “miglior rapporto qualità prezzo”. Questi trigger sono fondamentali per far scattare i flash da studio dalla fotocamera e sono due in aggiunta al trasmettitore. Bisogna sottolineare che potrebbe non essere incluso il cavetto di connessione tra trigger e flash, ma si tratta di pochi euro.

https://www.amazon.it/Yongnuo-YN-622N-TX-Wireless-Controller-Trigger/dp/B00J1JC6JY/ref=sr_1_3

https://www.amazon.it/Ricevitore-Trasmettitore-Transceiver-WINGONEER-diffusore/dp/B01A5BYJ2S/ref=sr_1_1

100,00€ – flash complementari: sebbene la maggior parte delle strategie di illuminazione di un soggetto possano essere implementate con due singole luci, è sempre bene poter gestire eventuali ulteriori sorgenti luminose e si possono arrivare a usare anche più di 5 luci in un singolo scatto. Per iniziare è possibile contenere tantissimo la spesa comprando dei flash manuali come i Neewer che con una trentina di euro forniscono sorgenti di luce affidabili, veloci, non molto potenti ma super economiche e capaci di scattare con il lampo dei flash principali.

https://www.amazon.it/Neewer-TT520-Flash-Speedlite-Panasonic-Fujifilm/dp/B004KV4DNK/ref=sr_1_8

20,00€ – Fondali bianco e nero: Soprattutto se ci si vuole dedicare alla ritrattistica, il fondale uniforme è obbligatorio. Almeno due colori sono necessari per poter fare la maggior parte degli scatti. I fondali professionali possono costare moltissimo, soprattutto se costruiti in vinile, tuttavia, a patto di avere un asse dove appenderli o di comprare ulteriori staffe, con una ventina di euro si possono comprare dei fondali di tela che con poco fotoritocco possono risultare perfetti.

https://www.amazon.it/Neewer-5-25piedi-10piedi-Ritratti-Fotografia/dp/B01ABF5ODG/ref=sr_1_1

10,00€ – Gel colorati: il fatto che si abbiano solo fondi colorati non vuol dire che non si possano creare degli sfondi interessanti, colorati e intriganti. Basterà infatti applicare questi gel e qualche foglio ritagliato con forme da “cookie” e con pochissimi euro si potranno rendere i propri scatti molto più professionali e affascinanti.

https://www.amazon.it/Neewer®-correzione-Trasparente-8-fogli-Arancione/dp/B01CCIKB5Q/ref=sr_1_2

100,00€ – Modificatori di luce softbox (almeno 2): a completamento dei modificatori presenti nel kit di base (ombrelli e riflettore), bisogna prendere in considerazione almeno altri due modificatori multifunzione, dotati di griglia e di panno traslucido in modo da poter modificare il tipo di luce e avere più spazio per la propria creatività. Anche questi accessori, sebbene possano sembrare molto economici fanno perfettamente il loro dovere e sarà difficile per un principiante notare la differenza con qualcosa di più costoso nei risultati. Allo stesso modo, questi economici oggetti, se usati da una mano esperta, non avranno nulla da invidiare rispetto ad altri più costosi. Bisogna fare attenzione al tipo di modificatore in quanto, soprattutto per iniziare e per luoghi dove lo studio va montato e smontato costantemente (e.g. il proprio salotto), scegliere dei modificatori a ombrello che si aprano con un singolo gesto sarà sicuramente un elemento di grande differenza rispetto ad altri modificatori che vanno montati pezzo per pezzo.

https://www.amazon.it/Leadasy-Softbox-Ottagonale-Griglia-Fotografico/dp/B01BSCZJA4/ref=sr_1_15

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditDigg thisEmail this to someone

Commenti

commento