10 consigli utili per fotografia d’azione e sportiva

La fotografia d’azione (action photography) e quella di sport hanno alcuni fattori in comune e diversi punti critici che la rendono qualcosa che non è adatta ai principianti. Tra questi c’è la necessità di catturare un istante preciso di qualcuno che non è in posa, durante l’azione che sta compiendo, facendolo apparire dinamico, rapido e piacevole allo stesso tempo. Potenzialmente questo genere di foto deve trasmettere un senso tipico di una scarica di adrenalina a chi la osserva.

Realizzare foto di questo genere implica non poche sfide tecniche. Ecco alcuni consigli utili su come ottenere dei risultati migliori:

  • Se stai scattando all’aperto, cerca di fotografare il soggetto mentre si muove sotto la luce del sole. Evita dunque di scattare nei momenti in cui attraversa zone d’ombra.
  • Prediligi la modalità manuale. Sebbene molte fotocamere abbiano la modalità sport o, per i più smaliziati, la modalià a priorità di tempi, è bene avere il controllo pieno della situazione perché in momenti come questi, la rapidità della scena potrebbe ingannare facilmente l’esposimetro della fotocamera. Meglio fare una prova prima dell’azione e tenere le impostazioni per tutta la durata.
  • Compra o prendi in affitto un flash con HSS (ne esistono anche di economici come il Yongnuo recensito qui). Questa modalità ti permetterà di illuminare il soggetto pur mantenendo un tempo di scatto molto corto. Ricordati che il flash dovrà essere relativamente vicino all’azione, di sicuro non ti aiuterà a fotografare il tiro dell’attaccante se sarai seduto al terzo anello dello stadio di San Siro.
  • In base al tipo di movimento dovrai regolare il tempo di esposizione di conseguenza. Fai qualche prova prima del momento topico per evitare di perdere la tua occasione. Per esempio chiedi a qualcuno di correre davanti a te per fare delle prove e verificare che non ci sia l’effetto mosso nelle tue foto. Generalmente per azioni rapide si va da 1/400 di secondo fino a oltre 1/2000 di secondo.
  • Se devi fotografare al buio dove la tua luce principale sarà il flash, potrebbe non essere necessario usare un HSS poiché il lampo del flash sarà ciò che congelerà la scena. Assicurati di poter usare la potenza minima che di solito è quella che ti permette di ridurre la durata del lampo anche sotto il 1/4000 di secondo.
  • Informati bene su ciò che accadrà nella tua scena in modo da poter riempire il tuo fotogramma con una composizione significativa anziché dover poi ritagliare dopo.
  • Trova un angolo e una prospettiva che diano forza al movimento. Spesso il punto di vista dall’alto o dal basso possono dare maggiore impatto visivo al movimento.
  • Se puoi, avvicinati quanto più possibile alla scena. Anche l’uso di un grandangolare può aiutarti a dare maggiore drammaticità allo scatto.
  • Ricordati che la composizione verticale è tipicamente più dinamica della composizione orizzontale, ma scegli in base al tipo di soggetto e azione che vuoi fotografare.
  • Scatta controsole se vuoi una foto d’effetto poiché potresti creare dei riflessi e dei contrasti che ti aiuteranno a creare un contesto interessante per il tuo soggetto.

La foto scattata in questo articolo sono state scattate durante uno spettacolo di break dance del Moma Studios tenutosi al CoontemporaryMood in occasione della Milano Fashion Week 2017.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditDigg thisEmail this to someone

Commenti

commento